Italia

Mi riallaccio a quanto detto da Marco Montemagno (leggete i commenti… da sbellicarsi) e da Big (che ringrazio per i complimenti 😀 ) perché anche io ho la mia visione su quanto è successo con Italia.it.

Al di la del logo, dei 40 milioni di euro, degli intro interminabili, dell’accessibilità poco accessibile (per chi ne sa qualcosa, accesskey:0, tabindex:4 su una pagina con una trentina di link penso), un minimo di link semplici (per il deep linking si intende)? Vi immaginate un inglese che dice ad un amico di guardare la pagina:
http://www.italia.it/it/guide/5,it,SCH1/objectId,TOU57015Pit,curr,EUR,season,at1,selectedEntry,home/home.html ?
Magari a objectId (per fortuna case insensitive) ci arriva, ma TOU57015Pit (che ha la P prima di it case sensitive) magari no… eppure gli url “friendly” li hanno parzialmente utilizzati, non penso che ridurre quella lista di parametri a qualcosa di più pulito sia così complicato… Soprattutto alla luce del fatto che hanno avuto due anni di tempo e un budget astronomico.

Spero che in quei soldi siano compresi i server e la banda che il sito sta usando per permettere al mondo intero di riderci dietro… Altrimenti altro che problema Gas, quest’anno avremo il problema terabit 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: