Indulto

28 luglio 2006

Direi di battere le mani a quelli che hanno votato questa bellissima e dovuta legge che libera le nostre sovraffollatissime carceri. Sì perché le centinaia di carceri mezze costruite, o peggio ancora completate, e non ancora messe in funzione e lasciate allo sfascio, non si possono mica usare! Scherziamo! E perdono un’occasione per liberare quei poveri cristi che stanno così male in prigione; parlo di Callisto Tanzi, poverino; di Ricucci, povero picci; della bistrattata Wanna che lei non ha fatto proprio niente, è solo colpa di quei def***ti che hanno parlato in tribunale, influenzati dalle telecamere che hanno richiesto le imputate stesse; e persino la ragazza di Novi Ligure.
Ci stanno prendendo per il culo, questa è la mia impressione. Molti parlano dei blog come democrazia diretta, ma se io scrivo tutto questo e non lo legge nessuno, come probabilmente succederà, a cosa serve? La vera democrazia diretta sarebbe un blog del parlamento, con la trascrizione della seduta in diretta, con la possibilità di commentare e con qualcuno che legga ai nostri rappresentanti questi commenti. O meglio ancora, poter votare direttamente alle leggi. Perché se eleggiamo dei deputati che non ci piacciono, eh ragazzi miei, per 5 anni ce li teniamo e basta, perché sono sempre loro a decidere se dimettersi. Io la vedo così.

Annunci